giovedì 14 settembre 2017

Kindle si o no?

AAA consiglio cercasi.
Il mio reader è uno dei primissimi Sony, questo:
Funziona bene, eh
Però..
- non è retroilluminato, quindi devo leggere sempre con una lucina accesa vicino
- è un po' piccolino: pratico da tenere in borsa, ma quando leggo devo girare pagina ogni due secondi

E' da un po' che il kindle mi fa gola.. poi il socio ha iniziato a leggere con un certo interesse quindi potrei dare a lui il mio reader non retroilluminato e io passare appunto ad un kindle.
Oltrettto, tra poco più di un mese è il mio compleanno e sempre il socio ha detto che me lo regala volentieri..
Ammesso che io accetti! Perché lo ammetto, mi scoccia comprare (o farmi regalare) il kindle quando un ho un reader che funziona! Deciderò...

Intanto, possessori di kindle fatevi avanti!
Nel caso, sono indecisa tra due modelli: Paperwhite e Voyage.
Dal primo al secondo ci sono 80€ di differenza che non sono pochi!
Sono praticamente uguali, le uniche differenze sono nel Voyage:
- è leggermente più leggero e più piccolo (esteriormente perché lo schermo è uguale in entrambi)
- per il cambio pagina indica Touch + VoltaPagina e non ho idea di cosa intenda.
- la luce integrata è a regolazione automatica, secondo voi è comodo? Potrò comunque regolarla io al bisogno?
Insomma, il Voyage vale tutta questa differenza di prezzo?

lunedì 11 settembre 2017

Non vedo l'ora

Camino acceso
Divano
Coperta
Gatti
Libro

Dai, freddo/pioggia/nebbia.. vi sto aspettando!!!

mercoledì 30 agosto 2017

[25x365] Libri di Agosto

A fine luglio ero decisa a leggere la saga di Ramses.. In fondo con tre settimane di ferie il tempo per leggere (credevo) sarebbe stato tanto.
E invece nada, zero. Non tanto il tempo per leggere, ma proprio la voglia.
Lo ammetto, mi sono lasciata andare al cazzeggio totale, ho fatto una cosa che non faccio mai: guardare la tv.
Non fate quella faccia lì, di solito guardo davvero pochissima tv. In ferie mi sono goduta un po' di serie, con episodi totalmente a caso visto che non le seguo, come Grey's Anatomy, Modern Family, 2 Broke Girls..
Dovevo staccare il cervello, insomma.. e l'ho fatto.

Ecco quindi le misere letture di agosto.

 
"Il figlio della luce" di Christian Jacq, 409 pagine.
Primo volume del romanzo di Ramses, figlio minore del faraone Sethi.
Viene nominato reggente, ovvero futuro erede del faraone, a soli 16 anni e questo scatena non poche invidie, soprattutto in suo fratello maggiore Shenar.
Tra attentati falliti, intrighi e grandi insegnamenti, il potere di  Ramses cresce di anno in anno sempre più, sarà dunque pronto a regnare dopo suo padre?


"(Non) è un paese per vegan!" di Paolo Bersani e Alessandro Vettorato, 404 pagine
Un resoconto comico e molto ironico sulla vita di tutti i giorni di chi scegliere di essere vegan.
Alcune pagine sono più dure, anche crudeli, e lo ammetto, quasi nazivegan... ma la maggior parte degli episodi sono divertenti.
Certe scene sono successe anche a me, tipo
Io "Vi sono piaciuti questi biscotti al cioccolato?"
Collega che ne ha mangiati 5/6 "Sisi, buoni"
Io "Sono vegani"
Collega di cui sopra "EEEHH nooo, si sente che hanno qualcosa che non va..."
E nessuno mangiò più i biscotti.. (meglio per me eh)
Anche se non sono più vegetariana, il rispetto per chi fa questa scelta rimane: non tutti i vegani sono nazivegani, fidatevi!

lunedì 31 luglio 2017

[25x365] Libri di Luglio

Eccomi qui!

"Braccialetti rossi - Il mondo giallo" di Albert Espinosa, 176 pagine
Lo ammetto, mi sono appassionata alla serie di Rai Uno "Braccialetti Rossi", quindi ero molto curiosa di leggere questo libro da cui è tratta.
L'occasione si è presentata con uno scambio su Acciobooks!
Però come abbiano creato la serie da questo libro io non lo so, complimenti ai sceneggiatori.. perché in comune hanno poco e niente!
Con questo non dico che non sia un buon libro, anzi!! Mi è piaciuto molto.
Albert ha passato 10 anni a lottare contro il cancro e in questo libro ha raccolto alcune "regole" di vita da applicare alla vita di tutti i giorni.
Da un lato mi ha ricordato un po' Coelho, dall'altro mi è venuta in mente Eva: una delle regole del libro è proprio quella di appuntarsi giorno per giorno qualcosa di positivo.
E poi ci sono loro, i gialli. I gialli sono a metà tra l'amore e l'amicizia. Albert spiega come trovarli, come loro possono aiutare te e viceversa.
Anche se è un libricino, è una lettura intensa, assolutamente da leggere con calma e attenzione.


"Io prima di te" di Jojo Moyes, 391 pagine
Ho letto questo libro senza aver visto prima il film.
Sapevo a grandi linee che si trattava di una storia d'amore tra Louisa, giovane 26enne intraprendente, e Will, bloccato su una sedia a rotelle a causa di un incidente.
Un libro leggero, pensavo.. e invece no!
Quello che non sapevo - e nemmeno immaginavano - è la profondità di questo libro.
Non si tratta solo di una storia d'amore, ma di vita e ahimè anche morte.
Il libro porta l'attenzione alle difficoltà che affrontano le persone disabili, anche nelle piccole cose; come sia possibile affrontare ed accettare la disabilità, sia per il disabile stesso che per chi gli sta intorno.
Non racconto nulla della trama, vi toglierei le emozioni che ho provato io nella lettura di questo libro.


"L'armata perduta" di Valerio Massimo Manfredi, 413 pagine
Questo libro mi è stato consigliato dal mio socio, lui non è un gran lettore e ho accettato volentieri il suo consiglio. E' anche il primo libro di Manfredi che leggo.
Il libro racconta, in maniera romanzata ovviamente, l'impresa realmente accaduta dei Diecimila.
Inizialmente arruolati da Ciro, principe persiano, per uccidere suo fratello il gran re Artaserse, scopriranno di essere stati soggiogati e cominceranno una lunga marcia per salvarsi la vita.
Mi è piaciuto? Nì. Certo è coinvolgente, la lunga marcia è seguita passo passo tra gli attacchi dei nemici e le interperie della natura.. Però non mi ha soddisfatta come pensavo, ecco.

Per agosto ho deciso di buttarmi in una saga... Mi è salita la voglia di anni '90 e ho cominciato "Il romanzo di Ramses" (non esistevano le saghe) 5 libri di Christian Jacq.
E voi?

giovedì 29 giugno 2017

[25 x 365] Libri di Giugno

"La ragazza fantasma" di Sophie Kinsella, 391 pagine.


Lara sta attraversando un brutto periodo: in ufficio è stata abbandonata la sua socia, l'agenzia sta andando a picco ed è stata lasciata dal fidanzato. A tutto questo si aggiunge il fantasma di Sadie, una giovane ragazza in cerca della sua collana!
Lara e Sadie hanno due caratteri completamente diversi, ma riusciranno a diventare amiche.
E quella collana è molto più importante di quel che sembra...
Sophie non mi delude mai, sa unire leggerezza e suspense senza mai risultare troppo sdolcinata.
Consigliatissimo

"I ragazzi geisha" di Valerio La Martire, 94 pagine
 
"Tutto fu abbracciato da Mama-San e ognuno di loro divenne un ragazzo geisha. Ognuno di loro è uno dei miei ragazzi geisha e nessuno deve permettersi mai di dire che la loro Mama-San non li ama tutti dal profondo del suo vecchio animo grasso"
Sette ragazzi, ognuno ha una scheda, ognuno è un ragazzo geisha.
E' un libro duro, difficile da affrontare anche se è un libricino, ma è vero, autentico.
Di Valerio consiglio anche "Stranizza" di cui avevo parlato qui

"Allontanarsi" di Elizabeth Jane Howard, 669 pagine.


Quarto libro della saga dei Cazalet, decisamente uno dei migliori, bellissimo.
La guerra è finita e con essa anche la pesantezza presente nel terzo volume.
Qui la famiglia subisce grandi cambiamenti: nuovi matrimoni, divorzi e ahimè funerali.
E' sempre dura non potervi raccontare molto, ma qualsiasi accenno sarebbe un terribile spoiler secondo me.
Dominano ancora le donne, che con grande coraggio affrontano le nuove vite.
Il finale mi ha emozionato tantissimo..
A settembre uscirà il quinto e ultimo volume, la famiglia Cazalet mi mancherà molto.

E siamo a metà del mio "obiettivo": dei 25 libri in programma per quest'anno ne ho letti 14.. sono sulla buona strada! E voi?

martedì 27 giugno 2017

[I danni di Persefone] Pseuda torta di piselli e zucchine

Oh là.
Era da un po' che non mi cimentavo in qualche stramba ricetta, eh?
Ieri qui c'era nuvoloso con qualche goccia di pioggia (finalmente un po' di tregua) quindi ne ho approfittato per fare questo pseudo sformato/torta salata/plum cake/frittata boh decidete voi come chiamarla!

Ingredienti (quello che avevo in casa)

240gr piselli freschi
220gr zucchine (due medio piccole)
2 uova
Sale

Fate bollire piselli e zucchine in acqua salata, ci vorranno circa 20 minuti.
Quando sono cotti, scolate bene bene e lasciate raffreddare un pochino.
Con il mixer, frullate piselli e zucchine fino ad ottenere una bella crema.
Mescolate la crema con due tuorli e sale a piacere.
Montate gli albumi a neve e uniteli alla crema, mescolando dal basso verso l'alto per non smontarli.
Versate il composto in uno stampo, io ho usato quello da plum cake.
Infornate a 160° per 30 minuti, poi fate la prova dello stecchino che deve rimanere asciutto.
Et voilà


Ricetta vegetariana, senza glutine e senza lattosio.
Secondo me è ideale come antipasto o per un aperitivo.
Al prossimo disastro!

lunedì 5 giugno 2017

[25X365] Libri di Maggio

Oltre a "Waiting" di cui ho parlato qui, questo mese è stato interamente dedicato a Lui

 
"IT" di Stephen King, 1238 pagine.
Conoscete tutti chi è IT, dai su. Quel maledetto pagliaccio ci ha fatti letteralmente cagare sotto nel film degli anni 90.
Ma IT non è solo un pagliaccio: IT è il male assoluto nascosto sotto Derry, una cittadina del Maine. 
Lo sanno bene Bill, Ritchie, Beverly, Eddie, Ben, Mike e Stan.. Sette ragazzini che hanno lottato contro di lui e che tornano a Derry per sconfiggerlo definitivamente.
E' una lettura che richiede decisamente tempo, King non lascia niente in sospeso. Ripercorre esattamente ogni episodio, ogni scontro di ognuno dei ragazzini... a tratti forse è anche troppo!
Certamente, però, si ha una visione completa dei personaggi e anche di IT, che nel film ovviamente non era possibile inserire.
Mi è piaciuto, ma ammetto che mi ha spaventata di più il pagliaccio cinematografico che quello del libro.